Principale Stile Di Vita Alieni, androidi e mondi immaginari: cosa ha reso Arthur C Clarke così cool

Alieni, androidi e mondi immaginari: cosa ha reso Arthur C Clarke così cool

Quello che pensi di Arthur Charles Clarke, dipende in gran parte da chi sei.

Per i tecnici, è l'uomo che, a 28 anni, ha immaginato una tecnologia satellitare futuristica così chiaramente, che la NASA l'ha sviluppata in soli 15 anni. Per i futuristi, è il cervello dietro alcune visioni del futuro straordinariamente azzeccate. Per i fan del cinema, è lui che ha inventato 2001: Odissea nello spazio, con Stanley Kubrick.

Per i politici, è il sostenitore pacifista della scienza e della tecnologia che è rimasto ferocemente critico nei confronti delle armi nucleari. E per legioni di fan della fantascienza, è l'autore inglese la cui ampiezza di immaginazione ha dato loro universi paralleli, viaggi nello spazio profondo e forme aliene con emozioni e società complesse.

Per la maggior parte dei suoi 90 anni, Clarke – che avrebbe compiuto 100 anni il 16 dicembre – si è tenuto occupato. Fu scienziato, autore di fantascienza, inventore e futurista. Figlio di un contadino e di un telegrafista delle poste, mostrò un precoce interesse per le scienze. Fu istruttore e tecnico radar durante la seconda guerra mondiale. Fu persino un esploratore sottomarino, scoprendo le rovine di un antico tempio a Trincomalee, il più vicino possibile all'incontro con un nuovo mondo.

Clarke, insieme a Isaac Asimov e Robert A Heinlein, ha dominato la fantascienza letteraria tra gli anni '60 e '80, definendo il genere dell'epoca. Per Arnab Bhattacharya, fisico e professore al Tata Institute of Fundamental Research, le descrizioni credibilmente tecniche di Clarke e la scrittura dura per la scienza, senza l'espediente di viaggi più veloci della luce o romanticismo tra le specie, erano proprio ciò che un germoglio scienziato potrebbe cercare in un eroe.

L'avvocato Gautam Bhatia, che recensisce romanzi di fantascienza per Strange Horizons, la rivista di narrativa speculativa online, vede Clarke come una figura importante nella storia della fantascienza. Sicuramente i suoi libri seguono uno schema specifico e la scrittura non va oltre la zona di comfort, dice. Ma i suoi libri avevano un buon senso della trama e del ritmo, con la tensione che cresceva magnificamente.

Clarke era una grande amica di Asimov, il che ha portato all'ormai famoso Trattato Clarke-Asimov in cui ogni autore avrebbe riconosciuto l'altro come il più grande scrittore di fantascienza, scambiando la competitività con il divertimento.

Entrambi gli scrittori hanno ora degli asteroidi che portano il loro nome, ma Clarke è un passo avanti: c'è anche un dinosauro che porta il suo nome, il Serendipaceratops arthurcClarkei. Lungo la strada, Clarke ha ottenuto un cavalierato, una nomination al Nobel, un premio Kalinga dell'Unesco per la divulgazione della scienza e innumerevoli premi per scrittori di fantascienza.

E attraverso fatti e finzione, è rimasto devoto alla religione della scienza dicendo spesso che non credo nell'astrologia; Sono un Sagittario e siamo scettici.

Ecco uno sguardo alla sua incredibile vita.

Innanzitutto, le regole

Se Isaac Asimov ha tre leggi della robotica - linee guida che definiscono il modello per lo sviluppo effettivo del robot - Clarke ha tre leggi sulla natura della previsione. Sono molto più divertenti:

1. Quando uno scienziato illustre ma anziano afferma che qualcosa è possibile, quasi certamente ha ragione. Quando afferma che qualcosa è impossibile, molto probabilmente si sbaglia.

2. L'unico modo per scoprire i limiti del possibile è avventurarsi un po' oltre, nell'impossibile.

3. Qualsiasi tecnologia sufficientemente avanzata è indistinguibile dalla magia.

Ora, per le previsioni

Cercare di prevedere il futuro è un'occupazione scoraggiante e rischiosa, credeva Clarke. Ecco perché il futuro è così infinitamente affascinante. Perché provandoci come possiamo non riusciamo mai a superarlo.

Quello che Clarke ha capito bene

1. Nel 1945, a 28 anni, Clarke scrisse un articolo per la rivista Wireless World, suggerendo un modo per trasmettere segnali radio e TV tramite satelliti geostazionari. I satelliti corrisponderebbero alla rotazione del pianeta in modo da rimanere sopra lo stesso punto a terra. I 'Relè extraterrestri' di Clarke sono diventati realtà nel 1960 con il satellite di comunicazione della NASA, Echo. L'orbita prende il nome da Clarke.

I satelliti geostazionari come questo, che rendono possibile una comunicazione rapida, furono inizialmente articolati chiaramente da Arthur C Clarke.

2. Nel 1954, Clarke descrisse un progetto per habitat lunari a forma di igloo. La NASA ne sta sviluppando di simili per il suo avamposto lunare, che sarà operativo entro il 2020.

3. In un video della BBC del 1964, Clarke ha immaginato un futuro con videochiamate, posta digitale e dove possiamo essere in contatto istantaneo con... i nostri amici ovunque sulla Terra anche se non conosciamo la loro effettiva posizione fisica.

4. Nel 1974, immaginò che i computer domestici avrebbero conservato tutte le informazioni necessarie nel corso della vita in una società moderna e complessa. Due anni dopo, ha parlato di comunicazione tramite schermi HD collegati alle tastiere, prevedendo Internet.

5. Clarke ha anche visto arrivare la rivoluzione dell'intelligenza artificiale. Credeva che gli abitanti più intelligenti di quel mondo futuro sarebbero stati le macchine. Alla fine supereranno completamente i loro creatori. Sta già accadendo.

...E cosa ha sbagliato
1. Clarke prevedeva che entro il 2014 avremmo potuto avere medici a Edimburgo che operassero su pazienti in Nuova Zelanda, che la comunicazione globale significava che le persone non avrebbero più dovuto viaggiare per affari, solo per piacere e che il ruolo tradizionale della città come punto di incontro posto per l'uomo svanirebbe. Le città sono più importanti che mai e gli interventi chirurgici a distanza sono ancora un sogno.

2. Una scoperta che Clarke sperava di vivere per vedere: un'animazione sospesa, un modo per dormire per secoli e svegliarsi con un futuro che ha una cura per la tua malattia, o un mondo non ancora esplorato.

Siamo ancora molto lontani dal sogno di Clarke di un letargo secolare, che ci permette di visitare pianeti lontani, come rappresentato nel film del 2016, Passeggeri. (Foto Colombia)

3. Si aspettava che gli esseri umani bioingegnerizzassero animali come scimmie e delfini per servirci. Alla fine i nostri super scimpanzé avrebbero iniziato a formare sindacati e saremmo tornati al punto di partenza.

4. Il libro di Clarke del 1986 intitolato July 20, 2019: Life in the 21st Century, ha capito molto bene: auto intelligenti, film in 3D, Internet of Things. Alcune cose sono ancora lontane: sogni personalizzati, sex-bot personalizzati e poter sovrapporre la propria immagine a un personaggio televisivo.

5. Anche le sue previsioni sulla CNN nel 1999 non hanno resistito. Non abbiamo energia da fusione fredda, cloni umani o miniere di carbone chiuse in India. Clarke sperava che i primi anni 2000 avrebbero visto tutte le armi nucleari smantellate, l'energia spaziale generata e i criminali estinti dopo la sorveglianza elettronica.

Ciò per cui stiamo ancora cercando

- Ascensori spaziali Il romanzo di Clarke del 1979, Le fontane del paradiso, descriveva gigantesche torri che collegavano la terra ai satelliti spaziali in modo che non avremmo bisogno di costosi razzi per combattere la gravità. Sperava che questa sarebbe stata un'eredità più grande dei suoi satelliti geostazionari.

I razzi sono costosi, perché hanno bisogno di grandi quantità di carburante per superare la gravità terrestre. L'idea di Clarke di ascensori spaziali più economici, o lunghe spose al cielo, non si è ancora concretizzata. (Immagine cortesia: Pexels)

- Replicatori: pensala come un'invenzione per porre fine a tutte le invenzioni, semplicemente una macchina duplicatrice in grado di fare una copia esatta di qualsiasi cosa. Un replicatore farebbe precipitare la società in una barbarie golosa perché tutti vorrebbero quantità illimitate di tutto.

- Braincaps: Clarke si aspettava, pochi anni prima della sua morte, che avremmo presto un modo per alimentare gli impulsi direttamente nel cervello, bypassando i sensi. Potremmo imparare una lingua dall'oggi al domani o cancellare brutti ricordi.

- Case sulla luna: ha stimato che tra 50 anni alcuni umani vivranno sulla luna e che saremo in grado di modificare gli ambienti su alcuni pianeti per poterci vivere senza tute spaziali o habitat ermetici.

- La fine del denaro: supponeva anche che il tempo avrebbe sostituito il denaro come valuta globale, con il megawattora come unità di scambio.

- La sequenza temporale: Clarke prevedeva che l'uomo avrebbe conquistato Marte nel 2021. I dinosauri sarebbero stati clonati entro il 2023 (con i mini-rapaci che avrebbero sostituito i cani da guardia). La Cina sarebbe diventata la più grande economia del mondo entro il 2036 e, entro il 2095, gli esploratori umani si sarebbero finalmente diretti verso nuovi sistemi solari. Ha anche detto che una meteora avrebbe colpito la Terra nel 2019, danneggiando la Groenlandia e il Canada, e speriamo si sia sbagliato.

Quanti libri... da dove cominciare?

Il preferito di Clark, The Songs Of Distant Earth; una scelta della critica Childhood's End; e uno dei suoi romanzi più popolari, Rendezvous With Rama.

Quando morì, nel 2008, Clarke aveva scritto quasi 100 libri: romanzi, saggistica, racconti e sceneggiature.

Gran parte della sua prima ispirazione venne dalle visite a Minehead, la cittadina balneare inglese piena di affioramenti rocciosi dove viveva sua nonna. Da ragazzo, costruì notoriamente il proprio telescopio con tubi di cartone e lenti, per osservare meglio la luna. Ma fu solo all'età di 13 anni - l'anno in cui suo padre morì - che scoprì una copia di Storie incredibili di superscienze, una popolare rivista di fantascienza, e si interessò alle sue storie di avventura e scienza, scrivendo presto alcune lui stesso.

Clarke non poteva permettersi un'istruzione superiore e non è mai andata all'università, ma ha passato quegli anni a scrivere storie per riviste di fantascienza. I suoi primi romanzi e opere di saggistica riguardavano il volo interplanetario, l'esplorazione dello spazio, la colonizzazione di Marte e la vita su una stazione spaziale.

I critici considerano il suo miglior lavoro Childhood's End (1953). Immagina il primo contatto dell'umanità con gli alieni, una razza di Overlord che arrivano in enormi astronavi e sembrano diavoli. Vogliono che i bambini della Terra si evolvano per sviluppare poteri psichici, ma ha un costo.

Altri suoi classici includono I nove miliardi di nomi di Dio (1953), in cui i monaci tibetani incaricati di compilare ogni possibile nome di Dio acquistano un computer, con risultati sorprendenti; e Rendezvous with Rama (1973), un altro racconto di primo contatto.

Arnab Bhattacharya ricorda come un piccolo dettaglio della trama Rendezvous with Rama abbia lasciato un'impressione duratura. Quando il comandante Norton e il suo collega trovano il comando manuale per aprire la camera di compensazione per entrare nel veicolo spaziale, non possono semplicemente far muovere la ruota di controllo, dice. Alla fine capiscono che potrebbe essere un design per mancini e deve essere svitato in senso orario. Da bambino, era un A-ha! momento per me. La tensione accumulata in questo punto critico viene risolta da questo semplice dispositivo. Quando ho appreso dei thread per mancini al college, la prima immagine nella mia mente è stata questa storia.

Il preferito di Clarke: The Songs of Distant Earth (1986), ambientato su un pianeta lontano che riceve gli ultimi sopravvissuti da una Terra distrutta. C'è tutto quello che ho sempre voluto dire, ha detto Clarke.

Se ti piace Clarke

Gautam Bhatia consiglia Yoon Ha Lee e Tricia Sullivan.

Lee, uno scrittore americano, ha scritto oltre 40 racconti, molti dei quali raccolti in Conservation of Shadows. Il suo primo romanzo, Ninefox Gambit, presenta un capitano caduto in disgrazia Kel Cheris, che deve riconquistare la formidabile Fortezza degli Aghi Sparsi per riscattarsi. È una guerra impossibile. Deve risvegliare un'arma antica e un generale traditore disprezzato.

L'opera più popolare della scrittrice britannica Tricia Sullivan è Occupy Me dello scorso anno. Il thriller giallo segue Pearl, un angelo che non ha memoria di essere atterrato sulla Terra, mentre rintraccia l'uomo che l'ha messa qui. Ha la sua valigetta, che potrebbe essere solo un portale per l'inferno. In qualche modo, c'è anche uno pterosauro coinvolto.

Se Clarke ti annoia...

Bhatia consiglia Yoss e Nalo Hopkinson.

Yoss è lo pseudonimo dell'autore cubano José Miguel Sánchez Gómez, che è anche il cantante della band heavy metal Tenaz. Super Extra Grande, il suo romanzo del 2016 è stato tradotto in inglese ed è la storia di Jan Amos Sangan Dongo, un veterinario in una galassia piena di rettili parlanti, amebe e altre creature ultraterrene.

Il romanzo dello scrittore giamaicano-canadese Nalo Hopkinson Midnight Robber è ambientato in un periodo di viaggi interplanetari e di dimensioni alternative. L'eroina di sette anni Tan-Tan Habib, come altre, è stata iniettata con nanomiti che consentono a un sistema informativo simile a Internet di accedere alla sua mente.

Il libro che è diventato un classico del cinema

I due astronauti complottano per sfuggire al sinistro computer HAL in 2001: Odissea nello spazio, che Clarke ha co-scritto. (Produzioni Stanley Kubrick)

Al di fuori del geek di fantascienza, Clarke sarà per sempre l'uomo che ha regalato al mondo uno dei più grandi film di tutti i tempi. Il successo del 1968 2001: Odissea nello spazio è stato il risultato del lavoro di Clarke con il regista Stanley Kubrick per adattare il suo racconto del 1951, The Sentinel.

È una storia inquietante, pubblicata al culmine della corsa allo spazio tra USA e URSS. C'è un monolito alieno sulla luna, un'astronave inviata su Giove e due astronauti che combattono per salvarsi la vita contro HAL 9000, un computer diventato canaglia.

La sceneggiatura ha vinto un Oscar a Clarke e Kubrick. La storia stessa è stata pubblicata come un romanzo, con alcune modifiche, che ha generato tre sequel che si concludono negli ultimi anni del nostro millennio.

HAL, nel frattempo, ha ispirato innumerevoli tropi sinistri delle macchine nella cultura popolare. La sua battuta, temo di non poterlo fare, Dave ora è un'abbreviazione per quando le cose vanno molto male con l'IA.

C'è una connessione con l'India

Quando l'India ha testato armi nucleari nel 1998, Clarke ha rilasciato questa breve dichiarazione: l'Hindustan dovrebbe essere orgoglioso dei suoi scienziati, ma vergognarsi dei suoi politici.

Nel 1956, Clarke si trasferì in Sri Lanka, per perseguire la sua passione per le immersioni subacquee. Divenne rapidamente amico degli scienziati del subcontinente: i pionieri spaziali indiani Vikram Sarabhai e Yash Pal e il fisico teorico pakistano Abdus Salam. All'inizio degli anni '70, consigliò l'Indian Space Research Organization sul lancio di satelliti per le trasmissioni televisive nell'India rurale. Nel 1980 trascorse tre mesi al Physical Research Laboratory di Ahmedabad, tenendo conferenze sugli usi pacifici dello spazio.

Poi, nel 1981, fu invitato a Nuova Delhi per tenere la 13a conferenza al Nehru Memorial. Il discorso di Clarke si chiamava Star Wars e Star Peace, un riferimento alla Strategic Defense Initiative degli Stati Uniti, un sistema missilistico comunemente chiamato Star Wars.

Quando l'India ha testato armi nucleari nel 1998, Clarke ha rilasciato questa breve dichiarazione: l'Hindustan dovrebbe essere orgoglioso dei suoi scienziati, ma vergognarsi dei suoi politici.

Articoli Interessanti

Scelta Del Redattore

Oroscopo giornaliero Scorpione per il 13 settembre: Sii calmo, la vita è bella
Oroscopo giornaliero Scorpione per il 13 settembre: Sii calmo, la vita è bella
Caro Scorpione, la previsione di oggi dice che sei una personalità a tutto tondo; tuttavia, tendi spesso a perdere la calma, cosa che devi tenere sotto controllo. Questo è il momento giusto per passare da un lavoro nel settore pubblico a un'impresa privata.
Letture settimanali delle carte dei tarocchi: previsione dei tarocchi per il 16 maggio-22 maggio
Letture settimanali delle carte dei tarocchi: previsione dei tarocchi per il 16 maggio-22 maggio
Letture settimanali delle carte dei tarocchi: previsione dei tarocchi per il 16 maggio-22 maggio. Cosa hanno in serbo le carte per Leone, Vergine, Scorpione, Sagittario e altri segni zodiacali per questa settimana?
Oroscopo giornaliero della Bilancia per il 2 ottobre: ​​pochi possono aspettarsi una crisi di liquidità oggi
Oroscopo giornaliero della Bilancia per il 2 ottobre: ​​pochi possono aspettarsi una crisi di liquidità oggi
Cara Bilancia, dovresti cercare di trovare un equilibrio nella tua vita personale e professionale. Devi assicurarti che tutto vada bene sul fronte della salute.
Oroscopo giornaliero Capricorno per il 28 novembre: problemi finanziari negli affari
Oroscopo giornaliero Capricorno per il 28 novembre: problemi finanziari negli affari
Caro Capricorno, oggi avrai una giornata mista di sentimenti e risultati buoni e moderati.
Oroscopo di oggi: previsione astrologica per il 31 gennaio
Oroscopo di oggi: previsione astrologica per il 31 gennaio
Oroscopo del giorno: le stelle sono schierate a tuo favore? Scopri la previsione astrologica per Ariete, Leone, Vergine, Bilancia e altri segni zodiacali per il 31 gennaio.
Oroscopo giornaliero dell'Ariete per il 13 ottobre: ​​Investi in te stesso
Oroscopo giornaliero dell'Ariete per il 13 ottobre: ​​Investi in te stesso
Caro Ariete, sul fronte professionale, le tue capacità di leadership saranno messe alla prova in assenza di un collega senior.
Oroscopo giornaliero del Leone per il 20 settembre: Miglioramento nella vita amorosa
Oroscopo giornaliero del Leone per il 20 settembre: Miglioramento nella vita amorosa
Caro Leo, la previsione di oggi dice che è una giornata meravigliosa, accompagnata da amore, romanticismo e denaro. Vedrai un promettente miglioramento nella tua vita amorosa.