Principale Stile Di Vita La costa non è chiara: attacchi di coccodrilli in aumento nelle Andamane

La costa non è chiara: attacchi di coccodrilli in aumento nelle Andamane

Il 12 novembre, Bishnu Mondal stava facendo un picnic sulla famosa spiaggia di Wandoor nelle Isole Andamane quando si è tuffato nelle acque e non è mai uscito. Poi qualcuno lo ha intravisto e ha urlato.

Gli amici di Mondal - uomini sulla ventina, tutti lavoratori edili migranti - si precipitarono ad aiutare. Il gruppo stava nuotando all'interno di una rete di sicurezza a brandelli, destinata a proteggere i festaioli dai rettili del Santuario dei coccodrilli di Lohabarrack, a poche centinaia di metri di distanza. Un coccodrillo di 16 piedi è rimasto impigliato nella rete. Aveva Mondal per il collo.

Gli uomini tirarono fuori i pali che tenevano insieme la rete e si avvicinarono, sperando di schiacciare la bestia fino alla sottomissione. Ma nessuno osava avvicinarsi troppo.

Ormai centinaia di persone si erano radunate. Alcuni hanno acceso la fotocamera del cellulare, altri si sono affrettati a chiedere aiuto. Il bagnino ha detto di essere stato addestrato alla rianimazione cardiopolmonare, non agli attacchi di coccodrilli. Il dipartimento della fauna selvatica di Wandoor ha detto che l'attrezzatura di soccorso era al loro quartier generale, a 30 minuti di distanza a Port Blair. Anche la polizia ha alzato le mani: il nostro dovere è sulla terra, non sul mare, ha detto un poliziotto.

DA TROPPO POCHI… A TROPPI?

I coccodrilli d'acqua salata sono stati cacciati in camicia fino agli anni '60, per la pelle, la carne e come trofei.

Secondo un rapporto del Wildlife Institute of India, negli anni '70 c'erano solo 31 salse nelle isole Andamane e Nicobare.

Il governo indiano ha lanciato Project Crocodile nel 1975, rendendo l'uccisione di un saltie punibile fino a sette anni di carcere.

Il governo ha anche iniziato ad allevare i coccodrilli nello zoo Haddo di Port Blair, per il rilascio nelle insenature e nei torrenti delle isole.

Entro il 2015, la popolazione salata era cresciuta fino a circa 500, secondo le stime del dipartimento forestale di A&N.

Mentre il loro numero è cresciuto, contribuendo al conflitto uomo-coccodrillo, anche il nostro è cresciuto. La popolazione umana delle isole Andamane e Nicobare è passata da 41.000 nel 1951 a 3,8 lakh nel 2011, secondo i dati del censimento.

Il numero di turisti è passato da 430.000 nel 2016 a 500.000 nel 2017.

Secondo il dipartimento forestale, dal 2014 ci sono stati sei attacchi di coccodrilli; i resoconti dei media fissano il numero a 15.

Quando un piroscafo di pattuglia della fauna selvatica è arrivato ruggendo da Port Blair, era troppo tardi. I soccorritori si sono fermati accanto all'animale e gli hanno colpito la schiena con un arpione. Si lasciò andare e il corpo di Mondal, 21 anni — fratello, figlio, zio, amico — sprofondò nelle profondità.

Nella settimana successiva, il dipartimento della fauna selvatica ha disposto trappole lungo la costa di Wandoor e ha catturato cinque coccodrilli. Uno era un sospetto mangiatore di uomini; era stato catturato, contrassegnato e rilasciato dopo un attacco simile a una guardia domestica nel 2015, ma era tornato nello stesso punto, non insolito, dato il loro istinto di ricerca.

Gli abitanti di Wandoor erano lividi. La minaccia del coccodrillo, hanno detto, era cresciuta solo negli ultimi anni. Una specie in via di estinzione negli anni '70, questi predatori ora venivano spesso avvistati in torrenti e ruscelli. Per loro, è stata una conseguenza non intenzionale di un programma di conservazione di quattro decenni di successo guidato dal ministero dell'ambiente dell'Unione.

***

Dagli anni '70, la popolazione di coccodrilli d'acqua salata nelle isole Andamane e Nicobare è cresciuta da 31 a circa 500. La popolazione umana è passata da 41.000 nel 1951 a 3,8 lakh nel 2011. (Omkar Khandekar)

I coccodrilli d'acqua salata, noti come 'salati', sono originari dell'India orientale, del sud-est asiatico e dell'Australia settentrionale. Prima che iniziassero gli sforzi di conservazione in questi paesi negli anni '60, venivano spesso cacciati in camicia per la loro pelle, carne e come uccisioni da trofeo.

Secondo un rapporto pubblicato dal Wildlife Institute of India nel 1999, negli anni '70 le salse nel territorio dell'unione delle Isole Andamane e Nicobare (A&N) erano solo 31 circa.

Il governo indiano ha lanciato il suo sforzo di conservazione, Project Crocodile, nel 1975. I coccodrilli d'acqua salata, come tigri e rinoceronti, hanno ricevuto la protezione della 'Programma 1' ai sensi del nuovo Wildlife Protection Act. La loro uccisione era punibile fino a sette anni di carcere. Nello zoo Haddo di nuova costruzione a Port Blair, sono stati allevati per essere rilasciati nelle insenature e nei ruscelli.

Una possibilità di conflitto con l'uomo non potrebbe mai essere eliminata del tutto, ma non si riteneva probabile che si verificasse tale conflitto, dati i numeri esigui. Dopotutto, gli aborigeni delle isole convivevano con loro da millenni.

Secondo il dipartimento forestale di A&N, ci sono stati sei attacchi di coccodrilli dal 2014; i resoconti dei media fissano il numero a 15. Ad ogni modo, la posta in gioco è alta, per i residenti dell'isola e la sua economia turistica. Il numero di turisti in arrivo ad A&N è passato da 430.000 nel 2016 a 500.000 nel 2017, aumentando anche il rischio di ulteriori attacchi.

Par yahan aisa hai, dice un residente locale e lavoratore a contratto con il governo locale, ki jab baarish rahega tabhi chatri ki yaad aati hai (Ma per come stanno le cose qui, i funzionari iniziano a pensare a un ombrello solo una volta che l'acquazzone è iniziato).

***

Shankar Biswas è stato attaccato nel suo campo. (Omkar Khandekar)

Un modo per leggere questo è come una storia di conservazione degli animali andata storta. Ruscelli, insenature e coste nelle Andamane meridionali sono ora punteggiate da cartelli che dicono: 'Attenzione ai coccodrilli', 'Non penzolare mai le mani o le gambe durante le gite in barca', 'Per favore, evita di entrare in mare'. A un'estremità della spiaggia di Wandoor, gli avvertimenti diventano piuttosto sinistri: 'I sopravvissuti saranno perseguiti'.

Ma il quadro più ampio è più complesso. Man mano che la popolazione dei coccodrilli cresceva, quella degli umani crebbe. L'habitat dei coccodrilli ad A&N si era ridotto costantemente da quando il governo indiano iniziò a incoraggiare gli insediamenti umani nella catena di 572 isole, in gran parte vergine, dal 1947.

Nel 1949 decine di migliaia di rifugiati dall'ex Pakistan orientale furono trasferiti qui. Nei decenni successivi, altre migliaia si diressero verso le isole da tutta l'India. Nel 1951, la popolazione di A&N era di circa 41.000 abitanti; entro il 2011 era cresciuto fino a 3,8 lakh, secondo il censimento.

Quando il governo distribuiva appezzamenti di terreno per la coltivazione e apriva i mari alla pesca, molti sono entrati in aree vicino ai siti di nidificazione dei coccodrilli.

Il 26 dicembre 2004 uno tsunami ha colpito il sud e il sud-est asiatico. Onde alte fino a 6 metri hanno invaso le isole, uccidendo quasi 2.000 persone, sommergendo villaggi e sfollando circa 40.000 residenti.

Oltre a danni per miliardi di rupie, il terremoto ha causato anche il movimento delle placche tettoniche. La parte settentrionale delle Andamane è aumentata di 1,5 metri e quella meridionale è affondata di 1,2 metri. Secondo le valutazioni del dipartimento della fauna selvatica, ha fatto sì che i coccodrilli del nord si spostassero verso sud. Il risultato: gli avvistamenti di coccodrilli – e il conflitto – hanno iniziato ad aumentare in questi villaggi. In media, gli attacchi agli esseri umani sono saliti a due all'anno.

***

Nei gruppi di piccole isole interconnesse da ruscelli e insenature, i residenti che pescano per cena o per vivere, i turisti fuori per una nuotata, potrebbero trovarsi faccia a faccia con un coccodrillo. (Omkar Khandekar)

I residenti hanno iniziato a rendersi conto che qualcosa non andava quando il bestiame, se tenuto in campi allagati, ha iniziato a scomparire. Nel 2005, Sukhada Sil del Wandoor panchayat ha notato un qualcosa di 4 metri in agguato intorno al molo locale. Quell'anno a Wandoor segnò la fine della tradizione Durga Pujo di entrare nelle acque per l'immersione in idoli.

Il dipartimento forestale conduce seminari di sensibilizzazione nelle città, nei panchayat e nelle scuole. I coccodrilli d'acqua salata, spiegano, sono predatori opportunisti, nel senso che mangiano tutta la carne che riescono a trovare. Troppo spesso i residenti scaricano pesci morti, rifiuti di cucina e pollame nella rete di ruscelli, insenature e mare delle isole. Questo attrae cani randagi, animali più piccoli e, a volte, coccodrilli.

Ma i residenti usano da decenni i corsi d'acqua interconnessi per la pesca e lo smaltimento dei rifiuti. La maggior parte di noi qui sono bengalesi, dice Ashim Dhali, 31 anni, un bracciante agricolo del villaggio di Manpur. Un bengalese deve mangiare pesce tre volte al giorno. Non possiamo permetterci di comprarlo tutto, quindi prendiamo anche il nostro.

Dobbiamo sviluppare un sistema per salvaguardare gli interessi delle foreste [dipartimento], dei turisti e della gente del posto. Ma abbiamo bisogno di tempo, tecnologia. Fino ad allora, limitare il turismo. Quando apprezzi una vita, questa è la soluzione.
— Naveen Kumar, vice-conservatore delle foreste a Port Blair

Nel marzo 2015, un coccodrillo si è lanciato a Dhali durante una spedizione prima di cena in un ruscello di quartiere. Affondò i denti nel braccio sinistro e poi nella gamba destra. Dhali conficcò le dita negli occhi del rettile e si mise al sicuro. Per mesi dopo, dice, si sarebbe svegliato a ore strane, inzuppato di sudore. Era sempre lo stesso sogno: è in piedi su un ciglio, qualcuno lo spinge da dietro.

Jasinta Terkey, una contadina di 62 anni di Tusnabad, non è stata così fortunata. Nel settembre 2016, un coccodrillo l'ha attaccata mentre stava lavando il piatto del pranzo a un nallah nel suo cortile. Furiosi nel vedere il suo cadavere tra le fauci dell'animale, i suoi vicini si precipitarono nelle acque.

Afferrarono bastoni, pantofole, asce, ricorda Sarita Devi, la nuora della vittima. Hanno ucciso il coccodrillo.

Dopo il primo attacco alla spiaggia di Wandoor nel 2015, i funzionari della fauna selvatica hanno installato reti di sicurezza in nylon per tenere separati nuotatori e coccodrilli. Due monsoni e un ciclone dopo, la rete si era staccata dai pali.

La morte di Mondal ha agito come un campanello d'allarme. Le spiagge di Wandoor, Corbyn's Cove e Munda Pahar nel sud delle Andamane sono state dichiarate zone vietate al nuoto. Le autorità hanno anche chiuso la spiaggia di Radhanagar nelle vicine isole Havelock per tre giorni a novembre, dopo che un pescatore locale ha individuato segni di zampa di coccodrillo nelle vicinanze.

***

Ci sono pochissimi paesi in cui esiste un problema di conflitto uomo-salato, afferma Naveen Kumar, vice-conservatore delle foreste a Port Blair. In Australia, le autorità hanno la libertà di abbattere l'animale quando supera i 4-5 metri. Ma la nostra legge è orientata alla conservazione.

Al ritmo attuale, ha aggiunto, tali casi aumenteranno. Dobbiamo sviluppare un sistema per salvaguardare gli interessi di tutti, foresta [dipartimento], turisti e gente del posto. Ma abbiamo bisogno di tempo, abbiamo bisogno di tecnologia.

Potrebbero essere necessari fino a 10-15 anni per testare l'efficacia dei suoi progetti pilota in corso: cancelli a griglia lungo flussi ad alto rischio; recinzioni a catena lungo ruscelli e torrenti; recinzioni in rete di polipropilene per i nuotatori e presenta un piano di sicurezza completo con tutte le misure in atto. E fino ad allora? Limitare il turismo. Quando apprezzi una vita, questa è la soluzione.

L'industria del turismo non sarà così paziente. Negli ultimi 18 mesi, il numero di voli giornalieri per A&N è raddoppiato a 30. L'anno scorso, l'industria ha registrato un fatturato annuo di circa Rs 1.300 crore e ha impiegato quasi un quarto dei 4 lakh persone delle isole. Si prevede un boom.

Tecnicamente, abbiamo avuto solo un attacco di coccodrillo a un turista. Nessun nuovo sito turistico sarà aperto senza precauzioni. Anche la popolazione dei coccodrilli è un'opportunità. Possiamo promuovere gli avvistamenti.
— Amit Anand, direttore del turismo presso l'amministrazione delle Andamane e Nicobare

Tecnicamente, finora abbiamo avuto solo un attacco di coccodrillo a un turista, afferma il direttore del turismo Amit Anand. Si riferiva a una donna americana uccisa durante lo snorkeling al largo dell'isola di Havelock nel 2010. All'indomani dell'attacco Wandoor, Anand ha detto che nessun nuovo sito turistico sarebbe stato aperto senza adeguate precauzioni di sicurezza e studi scientifici.

La popolazione dei coccodrilli è anche un'opportunità per noi, ha detto. Nelle zone in cui sono presenti, possiamo promuovere gli avvistamenti. In effetti, l'esperienza Cage of Death, in cui gli esseri umani in recinti di vetro vengono calati in uno stagno di coccodrilli, è già un'attrazione turistica molto ambita a Darwin, in Australia.

Ma nelle Andamane, le iniziative per porre rimedio al conflitto uomo-coccodrillo ruotano attorno a un dibattito più ampio: a chi appartengono le isole? Tarun Nair, membro del Crocodile Specialist Group presso l'Unione internazionale per la conservazione della natura, non è convinto dell'attuale approccio nelle Andamane.

Mettere le reti in mare dà un falso senso di sicurezza. Il trasferimento di un coccodrillo dopo un attacco non funziona perché è noto che tornano nello stesso sito. Definire gli animali 'mangiatori di uomini' è intrinsecamente problematico. Se ti presenti come preda, un coccodrillo ti prenderà.

Il modo migliore per procedere, dice, è promuovere la consapevolezza sul comportamento degli animali e prendere precauzioni migliori. In questo ecosistema, non siamo l'organismo migliore, aggiunge. Una volta riconosciuto questo, metà del problema è risolto.

Articoli Interessanti

Scelta Del Redattore

Pesce d'aprile 2020: storia e significato
Pesce d'aprile 2020: storia e significato
Le origini del pesce d'aprile rimangono un mistero per molti di noi. Secondo alcuni storici, si ritiene che il pesce d'aprile risalga al 1582 quando la Francia passò al calendario gregoriano.
Oroscopo giornaliero della Vergine: previsione astrologica per il 21 agosto
Oroscopo giornaliero della Vergine: previsione astrologica per il 21 agosto
Cara Vergine, sei governato da Mercurio che ti darà una mente acuta e ti renderà orientato all'obiettivo. Oggi sarà fantastico per te sia in termini di denaro che di salute.
Oroscopo di oggi: previsione astrologica per il 5 aprile
Oroscopo di oggi: previsione astrologica per il 5 aprile
Oroscopo del giorno: le stelle sono schierate a tuo favore? Scopri la previsione astrologica per Ariete, Leone, Vergine, Bilancia e altri segni zodiacali per il 5 aprile.
Oroscopo giornaliero Capricorno: previsione astrologica per il 19 agosto
Oroscopo giornaliero Capricorno: previsione astrologica per il 19 agosto
Quando si tratta di amici e familiari, i loro desideri e obiettivi devono venire prima di tutto. Anche se è difficile, accetta sempre il fatto che le cose non vanno sempre secondo i piani.
Oroscopo di oggi: previsione astrologica per il 21 dicembre, cosa c'è in serbo per Leone, Vergine, Scorpione, Sagittario e altri segni zodiacali
Oroscopo di oggi: previsione astrologica per il 21 dicembre, cosa c'è in serbo per Leone, Vergine, Scorpione, Sagittario e altri segni zodiacali
Oroscopo di oggi: le stelle sono schierate a tuo favore? Scopri la previsione astrologica per Leone, Vergine, Scorpione, Sagittario e altri segni zodiacali per il 21 dicembre.
Oroscopo di oggi: previsione astrologica per il 17 gennaio
Oroscopo di oggi: previsione astrologica per il 17 gennaio
Oroscopo del giorno: le stelle sono schierate a tuo favore? Scopri la previsione astrologica per Ariete, Leone, Vergine, Bilancia e altri segni zodiacali per il 17 gennaio.
Oroscopo giornaliero del Leone per il 30 ottobre: ​​è una fase promettente per te
Oroscopo giornaliero del Leone per il 30 ottobre: ​​è una fase promettente per te
Caro Leo, è probabile che tu possa godere di un'atmosfera felice e salutare a casa e la tua famiglia sosterrà le iniziative che intraprendi.