Principale Stile Di Vita Vivi una vita degna di essere amata: i sopravvissuti al suicidio raccontano le loro storie commoventi

Vivi una vita degna di essere amata: i sopravvissuti al suicidio raccontano le loro storie commoventi

Angoscia e disperazione indefinibili hanno spinto questi individui a tentare di togliersi la vita. Ma il destino aveva in serbo qualcos'altro per loro. Il giorno in cui hanno tentato di uccidersi, si sono trovati anche loro. Erano crollati solo per rialzarsi e affrontare il mondo con un ritrovato senso di forza personale. Nel loro momento più buio, hanno visto la luce della fede e hanno scoperto chi erano veramente. Le loro storie di coraggio ci ricordano le parole del famoso teologo scozzese William Barclay: Ci sono due grandi giorni nella vita di una persona: il giorno in cui nasciamo e il giorno in cui scopriamo il perché. Nella Giornata mondiale per la prevenzione del suicidio, questi sopravvissuti al suicidio ci raccontano come il loro fallimento ha cambiato per sempre le loro vite. Oggi, ispirano gli altri a vivere una vita significativa. Ecco le loro storie raccontate da loro.

Shama Sikander, attore (Foto: Raviraj Kande / Olympus)

Shama Sikander, attore

Seduto per terra in una stanza poco illuminata, ero perso nei miei pensieri. Mi ero isolato dal mondo. La negatività aveva accecato la mia mente. Non avevo alcun desiderio, speranza o ambizione nella vita. Mi sono sentito perso in un labirinto. Avevo sofferto incessantemente nella mia vita a causa del rifiuto, del bullismo e del tradimento. Soffrivo di depressione e disturbo bipolare. Sentivo che l'unico modo per sentirmi libera era rinunciare alla mia vita. Sono entrato nella stanza di mia madre, l'ho abbracciata forte, le ho detto che mi sarei riposato e ho ingoiato molti sonniferi. Fui portato d'urgenza in ospedale e riportato in vita. Inizialmente ero arrabbiato con la mia famiglia per avermi salvato. Ma il momento della verità è arrivato presto. Mi ha colpito la consapevolezza che se fossi vivo anche dopo aver cercato di uccidermi, ero vivo per una ragione. Ho deciso di mettere insieme i pezzi e ricominciare da capo. La terapia e la meditazione mi hanno aiutato a scoprire la mia più grande forza nei miei dolori più profondi. Non è successo dall'oggi al domani. Mi ci sono voluti quattro anni per capire il mio io interiore. Ho iniziato lentamente a cancellare tutti i brutti ricordi. Ho capito che ero molto, molto forte. Ha comprato molto conforto e felicità. Oggi mi sento soddisfatto e felice nella mia vita e carriera. Sono grato ai miei fan per il loro amore e supporto. Rispetto il dono della vita. Il mio messaggio a coloro a cui piace arrendersi: Aspetta! A volte, la luce più brillante proviene dai luoghi più bui.

Kailash Kher, cantante (Foto: Raviraj Kande / Olympus)

Kailash Kher, cantante

Vengo da una tradizionale famiglia di bramini di Delhi, nata con molte pressioni per guadagnare soldi. Ci sono state molte percezioni imposte su di me dalla società crudelmente e ciecamente. Che si scontrava con la mia anima. Mi sono ritrovato intrappolato. Ci sono stati confronti spietati con gli altri e sono stato giudicato in base ai risultati materialistici. Tutto questo mi ha reso ipersensibile. La musica faceva parte del mio junoon, della mia passione, ma non riusciva a guadagnare soldi. Nessuno poteva vedere un futuro nella musica per me. In India, se sei unico, vieni criticato e abbattuto. Raramente sei apprezzato. La gente pensava che fossi un nikamma e un awara che desiderava disperatamente diventare un eroe. Stavo cercando di mettermi alla prova e di mantenere una presa sulla mia vita. Ho fatto lavori saltuari e per qualche tempo ho anche gestito un'attività di esportazione, vendendo prodotti artigianali in Germania. Non avrei mai dovuto fare tutto questo. La mia attività è crollata. In un momento debole, sono saltato nel Gange a Rishikesh per togliermi la vita, ma un amico mi ha salvato. In quel momento in cui ho provato a uccidermi, non avrei potuto immaginare che sarei sopravvissuto per ottenere un premio Padma Shri I un giorno. Dopo quel momento, ho iniziato a cercare la forza in me stesso. Devo dirti che ogni anima, ogni vita su questo pianeta è benedetta da un talento speciale, un calibro speciale. Devi solo scoprirlo con pazienza. Il destino ha sempre in serbo miracoli. Oggi amo e amo la vita. Una volta una donna straniera mi ha consegnato una lettera in cui diceva di non aver mai visitato l'India, ma di aver sperimentato l'India attraverso la mia musica. Una donna di 80 anni mi ha detto che suo nipote di 10 mesi balla, mangia, dorme al ritmo delle mie canzoni. Questi sono i regali più belli che abbia mai ricevuto. Voglio dire a tutti i giovani che dovrebbero prendere le distanze da coloro che provocano negatività. Ricorda, tutti quelli che il mondo crede siano inadeguati, sono quelli che creano sempre qualcosa di straordinario. Non lasciare che le parole dure di qualcuno ti abbattano. Vivi e dimostra che si sbagliano.

Sumit Kumar, studente (Foto: Sarang Gupta/HT)

Sumit Kumar, studente

Oggi è il compleanno di Priya... mi manca così tanto. Priya è l'amore della mia vita. L'avevo vista mentre andavo alle lezioni di coaching. Era vestita con uno shalwar-kameez blu e la luce del sole illuminava il suo viso innocente. Sono rimasto sbalordito da lei e ho capito cosa significava l'amore a prima vista... Abbiamo parlato e presto siamo diventati inseparabili. Ma non sapevamo che il nostro amore non sarebbe stato facile. Priya è un bramino di un villaggio vicino a Hisar, Haryana, mentre io sono un Jat. La sua famiglia si è infuriata quando hanno saputo della nostra relazione e siamo stati costretti a scappare a Delhi. Love Commandos, un gruppo di vigilanti che sostiene i matrimoni inter-casta e interreligiosi ci ha fatto sposare. Eravamo così felici insieme. Pensavamo che il peggio fosse passato ma era solo l'inizio del nostro incubo. Siamo stati truffati dalla sua famiglia. Hanno distrutto il nostro mondo. Si sono messi in contatto con lei e le hanno detto che erano pronti ad accettarci. È andata a incontrarli lo scorso ottobre e non è più tornata. Ho saputo che stavano cercando di risposarsi con la forza. Non potevo sopportare la separazione e ho cercato di uccidermi impiccandosi. Mia madre mi ha salvato e non posso ringraziarla abbastanza per questo. Sono tornato al rifugio dei Love Commandos. Non posso lasciare Priya da sola. Combatterò per lei fino alla fine e la riprenderò. Farò in modo che viviamo per ottenere giustizia, qualunque cosa serva. Ora sono un volontario con l'ONG e lavoro per unire gli amanti. So che Priya tornerà un giorno e invecchieremo insieme. L'amore è invincibile.

Reshma Qureshi, sopravvissuta all'attacco con l'acido (Foto: Shara Ashraf/HT)

Reshma Qureshi, sopravvissuta all'attacco con l'acido

Sono stato attaccato con l'acido da mio cognato separato quando avevo 17 anni. Mi ha lanciato acido concentrato in faccia per strada. Eravamo nel nostro villaggio a Mau Aima, nell'Uttar Pradesh. Avevo dimenticato il mio burkha a casa a Mumbai, quindi ho preso in prestito quello di mia sorella. Mio cognato mi ha scambiato per sua moglie. Ho sentito il dolore più atroce e ho perso la vista nell'occhio sinistro a causa dell'attacco. Sono stato in ospedale per mesi. Sono stato la vittima involontaria di un attacco che non era nemmeno destinato a me. La mia faccia era così gravemente ferita che la mia famiglia non mi ha permesso di guardarmi allo specchio. Tutti gli specchi negli ospedali erano coperti. Quando tornammo a casa per la prima volta, andai a lavarmi la faccia in cucina. Mi sono guardato allo specchio e non riuscivo a riconoscermi. Quella notte, ho cercato di impiccarmi con la dupatta. Mio fratello Aizaz si è svegliato quando si è reso conto che mi stavo trascinando in giro di notte. La mia famiglia vive in un chawl con una camera da letto a Mumbai e tutti dormono nella stessa stanza. Aizaz ha acceso le luci e mi ha visto in piedi sul letto con una dupatta, mirando a raggiungere il ventilatore. Ha messo insieme due più due e ha urlato. Tutti si sono svegliati e sono stati presi dal panico. C'erano lacrime, consolazione e amore. La mia famiglia mi ha detto quanto mi volevano bene e mi ha fatto tornare a dormire. Mi hanno motivato a vedere terapeuti e continuavano a dirmi che dovevo vivere per vedere giustizia. Il pensiero di mettere il mio attaccante dietro le sbarre mi ha fatto andare forte. Non potevo morire per mano del mio aggressore. Potrebbe aver preso la mia faccia, ma la mia vita è mia e solo mia e dovevo solo ricordarmi di questo fatto. Ho visto molti sopravvissuti ad attacchi con l'acido alla ONG Make Love Not Scars. Stavano soffrendo così tanto per non sbagliare. Erano le vittime della rabbia fuori luogo di qualcuno. Il mio cuore è andato a loro e ho deciso di dedicare la mia vita a portare un sorriso sui loro volti. Oggi lavoro con questa ONG e aiuto altri sopravvissuti ad attacchi di acido a superare la depressione. Se vuoi aiuto, contattami. Basta non ucciderti. Il sole torna a splendere. Se non abbiamo tristezza nella vita, come apprezzeremo mai la felicità? È un ciclo. Dobbiamo accettarlo e abbracciarlo. Continuate ad avanzare. Un passo alla volta.

MAI MAI MAI ARRENDERSI
Ricorda queste potenti parole di Winston Churchill. Comprendi che per la maggior parte delle persone, la tendenza al suicidio non è una realtà permanente. Può essere superato con il supporto. Confidati con qualcuno che ami o di cui ti fidi. Ti aiuterà a sentirti meglio. Porta a casa un animale domestico, trascorri del tempo all'orfanotrofio o alla casa di riposo. Prendi un hobby che nutre l'anima. Esplora il tuo lato spirituale. Può cambiare la vita.

SALVA UNA VITA
Tieni d'occhio se temi che qualcuno si stia suicidando. Non lasciare la persona sola. Entra in empatia con il loro dolore e non dire cose come 'Stai pensando troppo' o 'È solo una fase' o 'Sei sconsiderato'. Sostienili dicendo: 'Troveremo una via d'uscita'. Incoraggiali a mettersi in contatto con un terapeuta.

STAI ATTENTO
Qualcuno che conosci è suicida? Fai attenzione ai sintomi: la persona ha smesso di parlare? La persona ha smesso di prendere parte ad attività che le piacevano in precedenza? La persona trascura le faccende quotidiane? La persona dice cose come 'La vita non vale la pena di essere vissuta'? Questo è un segno importante di comportamento suicida. La persona dà suggerimenti dicendo cose del tipo: 'Abbi cura di te o degli altri cari se non ci sono'? La persona sta facendo ricerche online su come suicidarsi? Questo dice che qualcosa è seriamente sbagliato.

Input dello psicologo Pulkit Sharma

GLI ESPERTI DICONO:

Il suicidio è un passo molto agonizzante. È un grido di aiuto, un segno di insopportabile disperazione. È un mito che se qualcuno vuole morire, nulla può fargli cambiare idea. Riconosci i segnali di pericolo e dai amore e cura.
Sanjoy Sachdeva, attivista sociale

Quando una persona cara si sente suicida, è importante non giudicare. Un approccio empatico, non minaccioso e compassionevole, carico di pazienza, aiuterà la persona a fidarsi di te e a comunicare.
Deepak Raheja, psichiatra

Comprendi che la tendenza al suicidio non è una realtà permanente per la maggior parte delle persone. Puoi superarlo con il supporto. Confidati con qualcuno che ami o di cui ti fidi. Ti aiuterà a sentirti meglio.
Pulkit Sharma, psicologo

RAGGIUNGERE:
Hope Care India: +919311112377
Sneha Foundation India: +914424640050
Collegamento: +919922001122
Società Sanjivini per la salute mentale: 01141092787
Roshni: +914066202000

Articoli Interessanti

Scelta Del Redattore

Pesce d'aprile 2020: storia e significato
Pesce d'aprile 2020: storia e significato
Le origini del pesce d'aprile rimangono un mistero per molti di noi. Secondo alcuni storici, si ritiene che il pesce d'aprile risalga al 1582 quando la Francia passò al calendario gregoriano.
Oroscopo giornaliero della Vergine: previsione astrologica per il 21 agosto
Oroscopo giornaliero della Vergine: previsione astrologica per il 21 agosto
Cara Vergine, sei governato da Mercurio che ti darà una mente acuta e ti renderà orientato all'obiettivo. Oggi sarà fantastico per te sia in termini di denaro che di salute.
Oroscopo di oggi: previsione astrologica per il 5 aprile
Oroscopo di oggi: previsione astrologica per il 5 aprile
Oroscopo del giorno: le stelle sono schierate a tuo favore? Scopri la previsione astrologica per Ariete, Leone, Vergine, Bilancia e altri segni zodiacali per il 5 aprile.
Oroscopo giornaliero Capricorno: previsione astrologica per il 19 agosto
Oroscopo giornaliero Capricorno: previsione astrologica per il 19 agosto
Quando si tratta di amici e familiari, i loro desideri e obiettivi devono venire prima di tutto. Anche se è difficile, accetta sempre il fatto che le cose non vanno sempre secondo i piani.
Oroscopo di oggi: previsione astrologica per il 21 dicembre, cosa c'è in serbo per Leone, Vergine, Scorpione, Sagittario e altri segni zodiacali
Oroscopo di oggi: previsione astrologica per il 21 dicembre, cosa c'è in serbo per Leone, Vergine, Scorpione, Sagittario e altri segni zodiacali
Oroscopo di oggi: le stelle sono schierate a tuo favore? Scopri la previsione astrologica per Leone, Vergine, Scorpione, Sagittario e altri segni zodiacali per il 21 dicembre.
Oroscopo di oggi: previsione astrologica per il 17 gennaio
Oroscopo di oggi: previsione astrologica per il 17 gennaio
Oroscopo del giorno: le stelle sono schierate a tuo favore? Scopri la previsione astrologica per Ariete, Leone, Vergine, Bilancia e altri segni zodiacali per il 17 gennaio.
Oroscopo giornaliero del Leone per il 30 ottobre: ​​è una fase promettente per te
Oroscopo giornaliero del Leone per il 30 ottobre: ​​è una fase promettente per te
Caro Leo, è probabile che tu possa godere di un'atmosfera felice e salutare a casa e la tua famiglia sosterrà le iniziative che intraprendi.